La Dermatite Atopica peggiora la qualità di vita anche delle famiglie

La dermatite atopica può causare stress e peggioramento della qualità di vita (QoL) nei bambini e nelle loro famiglie. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta dall’University Hospital in Corea, in cui sono stati esaminati: qualità di vita dei bambini affetti da questa patologia della pelle, il grado di severità e l’ambiente psico-sociale nel quale vive il nucleo familiare.

Hanno partecipato allo studio 78 soggetti tra neonati, bambini e ragazzi tra i 6 mesi e i 16 anni di età con diagnosi di dermatite atopica, ed i loro genitori che frequentavano il Dipartimento di Pediatria dell’Ihna University Hospital.
I risultati mettono in luce la bassa qualità di vita tra i genitori dei ragazzi con dermatite atopica, causata dalle condizioni psico-sociali in cui essi stessi vivono e dalla gravità della malattia dei figli.
Quando si parla di dermatite atopica ci si riferisce ad una malattia cronica infiammatoria della pelle che colpisce circa il 10-20% della popolazione, specie nell’età pediatrica.
La sintomatologia cutanea, generalmente molto pruriginosa, è causa di stress, depressione ed ansia anche nei piccoli pazienti che hanno una qualità di vita più ridotta persino dei bambini con malattia diabetica, come dimostra un precedente studio.
Quando la malattia atopica peggiora, e la speranza di un miglioramento delle condizioni diventa utopia, i genitori sono spesso stanchi, stressati e frustrati.
Già dalla primissima infanzia inizia il processo della costruzione del sé, influenzato anche dalla differenza di genere e, come dimostra un altro studio, nel caso dei bambini con dermatite atopica, sono le femmine, più dei maschi, ad attribuire fin da piccole un’importanza maggiore al proprio aspetto esteriore; differenze che sembrano a loro volta influenzare la risposta psicologica dei genitori.
Nel 1909 Cooley, noto sociologo statunitense, affermava che “i bambini imparano a conoscere se stessi attraverso gli occhi delle loro persone di riferimento importanti”, ed i genitori con un’emotività negativa ne influenzano lo sviluppo: i familiari hanno una grande responsabilità nella costruzione del concetto di sé dei propri figli proprio perché i bambini si rispecchiano in loro.
La ricerca fornisce una nuova visione della qualità di vita delle famiglie con bambini atopici e fa emergere le difficoltà che i genitori incontrano nella gestione della malattia.
I ricercatori auspicano per queste famiglie un percorso di sostegno psicologico, quale risorsa preziosa per imparare a gestire le tensioni emotive e i disagi all’interno del nucleo familiare.

Fonte: Family quality of life among families of children with atopic dermatitis 
Hae Ji Jang1, Seonyeong Hwang1, Youngmee Ahn2, Dae Hyun Lim1,3, Min Sohn2, and Jeong Hee Kim1,3, Asia Pacific Allergy J.
1Environmental Health Center for Allergic Rhinitis, Inha University Hospital, Incheon 22332, Korea 
2Department of Nursing, Inha University, Incheon 22212, Korea 
3Department of Pediatrics, Inha University Hospital, Incheon 22332, Korea 

<